Skip to main content



Il minuto più lungo della mia vita.
Oggi il gruppo non ha voluto alzarsi alle 4 di mattina per la camminata e mi sono ritrovata a camminare per il #Kruger con due rangers armati. E’ un territorio completamente selvaggio, la Natura scorre incondizionata, nella sua bellezza; nella sua crudezza.
La maggior parte dei turisti esplora il Kruger in jeep. A piedi bisogna prestare la massima attenzione e gli animali vanno osservati da lontano, controvento. E’ quello che stavamo facendo questa mattina: tre elefanti stavano mangiando tranquilli a una quindicina di metri da noi, che eravamo nascosti dietro a un cespuglio. Poi… poi è successo qualcosa di inaspettato, di pericoloso, di straordinario. Un incontro molto speciale: un elefante è spuntato all’improvviso, a 3 metri da noi. Siamo rimasti immobili (pietrificati forse è la parola adatta). Ci siamo guardati e studiati, poi è andato via. Di elefanti nei miei viaggi ne ho visti tanti, li ho toccati, curati, conosciuti, ma non erano nati liberi.
Di video come questi se ne vedono tanti, sono spesso zoommati e fatti da una jeep. Qui non c’è zoom ed eravamo a piedi. Il cuore in gola, mille pensieri che scorrono in pochi secondi.
Lo sguardo, la conoscenza, l’accettazione.
Il rispetto. La libertà.

source


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/estudios/public_html/elefantes.org/wp-includes/functions.php on line 5279